Vi devo delle spiegazioni

Vi devo delle spiegazioni

650

LA BARRACUDA…Due anni addietro quando l’NBA era in lock out sono salito al quinto piano e ho chiesto a quelli della sezione SKY cinema se per caso poteva interessare una sorta di Federico Buffa racconta su Los Angeles da mandare prima della notte degli Oscar. Respinto con perdite. Quando la Fabi shoes mi ha proposto quest’inverno di girare dei corti nella mia città preferita non gli ho neanche chiesto se mi pagavano. Sono tornato ieri notte. Mai divertito tanto, mai. Abbiamo girato nella più totale precarietà a Hollywood filmando davanti allo Chateau Marmont che dispone d’ una security ossessiva, solo che avendo con noi nel cast una donna di una bellezza sconvolgente, nessuno ci ha mai chiesto se avevamo un permesso. All’Ivy su Robertson, siccome il ristorante era pieno, c’erano tre celebri produttori e ci avrebbero cacciato coperti di piume e catrame se ci avessero beccato, abbiamo strategicamente messo in piedi in anda e rianda in toilette per generare campo e contro campo, con una pericolosissima interruzione dovuta al passaggio di Pierce Brosnan, idolo della mamma della predetta signora di sconvolgente bellezza in Repubblica Ceka. Dopo quello su una un breve escursione a UCLA – alma mater- i cinque episodi saranno visibili sul sito di Barracuda. Son narrazioni editate a ritmi alti, spesso in giubbino da cinquantenne che non s’arrende girate in loco sotto una luce irreale, su cinema, architettura e L.A. lifestyle. Ci sono anche delle velleità di semi fiction che s’intersecano nelle storie, oltre a degli shot sulle scarpe che calziamo ovviamente. Prendetelo -se vorrete- per quello che è: una mezza follia, fatta come si fanno le cose che ti fanno sentire grati d’essere stati messi al mondo. Come vedere le Filippine che vanno al mondiale di basket in Spagna. Tanto premesso, non perdetevi l’impressionante talento visivo di Alessandro Mamoli che sta quasi meglio dietro a una macchina da presa che davanti, alla straripante sensualità di Mysterious B e soprattutto a lui…silent Lalo che appare durante i credits finali quando mi permetto di segnalare shops, locali e street art angelena. Ecco, l’unica cosa davvero difficile è stata cercare di star seri se c’era in scena lui. Enjoy. Per risultati dagli altri (..e ben più complessi campi) SKY TV…ha esercitato il 31 agosto l’opzione sulle mie prestazioni 2014 in ferrea esclusiva, con esclusione della radio svizzera italiana dove registrerò con my main man Dj Angelo Caruso “I ragazzi d’ Ipanema”, un viaggio nella storia del calcio brasiliano. Solo che al momento non è ancora chiarissimo come saranno divise perchè è l’anno dei Mondiali e il contratto permette a loro d’allocarle.

Appena saprò , saprete anche voi.