I dischi imperdibili del 2022, da Eddie Vedder ai Red Hot Chili Peppers

I dischi imperdibili del 2022, da Eddie Vedder ai Red Hot Chili Peppers

Di seguito una lista di dischi imperdibili che saranno pubblicati nel 2022 ma anche di alcuni album che forse (con un po’ di fortuna) riusciremo ad ascoltare nel corso dell’anno.

ev

Una foto promozionale scattata da Danny Clinch per la promozione del terzo album solista di Eddie Vedder

Tra i dischi che sicuramente ascolteremo nei prossimi mesi ci sono Earthling, il terzo album in studio di Eddie Vedder inciso con tanti ospiti come Glen Hansard, Chad Smith e Elton John), così come Covers, terza raccolta di cover (appunto) a firma Cat Power con interessanti riletture di classici dei Pogues, Nick Cave e molti altri. Questo disco uscirà il 14 gennaio mentre il nuovo album del cantante dei Pearl Jam arriverà l’11 febbraio 2022. Lo stesso giorno dell’uscita di Covers, sarà pubblicato anche The Boy Named If, il nuovo atteso album di Elvis Costello (con i suoi The Imposters), cantautore che non ha mai smesso di stupire.

Non ci sono ancora date confermate ma c’è la sicurezza che saranno pubblicati nel corso dell’anno i nuovi dischi dei Red Hot Chili Peppers (registrato con John Frusciante), The Cure (uscita probabile nei primi giorni di ottobre) e del principe delle tenebre Ozzy Osbourne (prodotto da Andrew Watt e registrato con una super band formata da Duff McKagan, Chad Smith e Rob Trujillo e con l’aiuto di vari ospiti come Jeff Beck, Eric Clapton, Tony Iommi e Zakk Wylde).

Se siete invece fan di certo indie rock, sarà marzo il mese da cerchiare in rosso perché usciranno i nuovo dischi dei Band Of Horses (Things Are Great, fuori il 3 marzo), Midlake (For The Sake Of Bethel Woods, il 18 marzo) e l’attesissimo Chloe and The Next 20th Century di Father John Misty (un tempo componente dei Fleet Foxes). Non solo, in aprile si continuerà con Alpha Games, il nuovo lavoro dei Bloc Party in uscita il 29, e con il ritorno degli Arctic Monkeys (anche se per questo disco non si conoscono ancora né titolo, né data di uscita).

C’è molta attesa anche per il nuovo lavoro di Jack White, che torna dopo 4 anni di silenzio discografico con, addirittura, una doppia uscita. Il primo album sarà Fear of the Dawn, fuori l’8 aprile 2022, mentre il secondo arriverà tre mesi dopo, il 22 luglio, e si intitolerà Entering Heaven Alive. Il fil rouge che legherà le due opere è la traccia di apertura e di chiusura dei due album, Taking Me Back e Taking Me Back (Gently), disponibili in streaming da metà ottobre 2021. Per il resto, non si sa molto altro ma siamo pronti a scommettere che questa doppia uscita sarà una delle più chiacchierate del 2022.

jackwhite2021

Jack White: Entering Heaven Alive

Se negli ultimi anni avete invece iniziato ad amare l’attuale scena post-punk d’oltremanica (e dintorni) sono due le date da segnare già da ora. Il 4 febbraio, giorno in cui sarà pubblicato Ants From Up There, l’atteso secondo album di uno dei gruppi rivelazione dello scorso anno, i Black Country, New Road, e l’8 aprile, giorno in cui uscirà il debutto, omonimo, dei Wet Leg (che già ci avevano convinto con i singoli del 2021). Non solo, altro appuntamento imperdibile sarà quello con il nuovo album dei Fontaines D.C., una delle migliori formazioni in giro in questi anni (se non la migliore in assoluto). Il disco è già finito – il primo singolo sarà distribuito a giorni – ed uscirà in marzo anche se la data di uscita esatta non è ancora stata fissata. E non è finita qui perché nel 2022 potrebbe uscire anche l’attesissima nuova prova in studio dei Murder Capital che con loro esordio di tre anni fa avevano messo d’accordo praticamente chiunque.

Se invece amate il metal e l’hard rock, sarete felici di sapere che nel corso dell’anno potrebbero arrivare i nuovi dischi dei Metallica, Slipknot (per loro è quasi certa un’uscita a fine primavera), Megadeth (il titolo c’è – The Sick, The Dying, And The Dead – non fissata invece la data di uscita) e Guns N’ Roses, forse il disco più atteso nel mondo dell’hard rock soprattutto dopo la reunion tra Axl Rose con Duff McKagan e Slash. Per loro c’è già un EP in uscita, Hard Skool, fuori il 25 febbraio, contenente anche due pezzi inediti pubblicati nel 2021, chiaro segnale che qualcosa sta bollendo in pentola… Nell’attesa, dall’11 febbraio, si potrà ascoltare 4, il quarto album in studio di Slash inciso con Myles Kennedy.

Il 2022 potrebbe poi essere segnato dall’uscita di nuovi dischi in studio di leggende come Bruce Springsteen, Rolling Stones e U2 ma anche dei sempre sorprendenti Radiohead, degli amatissimi Foo Fighters e Queens of The Stone Age. Ma di questi dischi si sa ancora troppo poco per essere certi che saranno pubblicati proprio quest’anno.

Sotto trovate una playlist con diversi nuovi singoli degli artisti e dei gruppi dei quali abbiamo parlato nell’articolo.

Luca Villa

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.