I dischi imperdibili del 2021

I dischi imperdibili del 2021

Una classifica dei dischi davvero imperdibili pubblicati nel corso del 2021, tra rivelazioni, conferme e graditi ritorni.

 

top 2021 (3)10. ROYAL BLOOD: Typhoons

Un graditissimo ritorno per il duo inglese che più di ogni altro, a inizio anni Dieci, ha riportato il rock, quello vero, quello suonato con chitarre e batteria, nelle classifiche inglesi. Typhoons è il terzo album dei Royal Blood che tra pezzi super catchy (come l’incredibile Boilermaker) e canzoni quasi ballabili (Trouble’s Coming) potrebbe persino essere il migliore dato alle stampe fin qui dal complesso.

Canzone consigliata: Boilermaker

 

top 2021 (7)9. NICK CAVE & WARREN ELLIS: Carnage

Ipnotico, oscuro, ammaliante. Quando il duo Nick Cave/Warren Ellis si ritrova in studio, quello che ne salta fuori non va mai sotto l’eccellenza. Proprio come l’ultimo lavoro dei due, Carnage, che ci ha conquistato sin dal primo ascolto.

Canzone consigliata: Hand Of God

 

top 2021 (10)8. BRANDI CARLILE: In These Silent Days

Col settimo disco in studio, Brandi Carlile, classe 1981, ha inciso con molta probabilità il suo album più intenso e che non lascia spazio a dubbi sulla qualità del songwriting di questa ragazza che non fa che migliorare di disco in disco.

Canzone consigliata: This Time Tomorrow

 

top 2021 (2)7. SLEAFORD MODS: Spare Ribs

Nonostante Spare Ribs sia l’undicesimo disco in studio in circa 15 anni di carriera, gli Sleaford Mods non hanno perso un briciolo della loro consueta incazzatura contro tutto e tutti. A ‘sto giro si sono fatti pure aiutare da alcune ottime cantanti, come Amy Taylor e Billy Nomates, che non fanno altro che aumentare l’interesse su questa brillante uscita del duo inglese.

Canzone consigliata: Mork n Mindy (con Billy Nomates)

 

top 2021 (8)6. GEESE: Projector

Il 2021 è stato senza dubbio uno dei migliori anni per quanto riguarda la pubblicazione di debutti assolutamente imperdibili. Il primo dei tanti presenti in questa classifica è quello dei GEESE, una giovanissima band di New York che unendo certi suoni alla Strokes a chitarre alla Gang Of Four e a un impeto alternative rock degno dei migliori Sonic Youth, ha inciso uno dei dischi da ascoltare a tutti i costi di questo anno che sta per finire.

Canzone consigliata: Disco

 

top 2021 (4)5. FLAG DAY OST 

La colonna sonora del nuovo film di Sean Penn, Flag Day, è stata scritta dal cantante dei Pearl Jam con i preziosi contribuiti della figlia Olivia (sua la voce nelle bellissime My Father’s Daughter e There’s A Girl), Glen Hansard (tra le tante vette, l’imperdibile duetto su Tender Mercies) e Cat Power, che ha scritto e inciso un pezzo migliore dell’altro (Dream su tutti).

Canzone consigliata: There’s A Girl

 

top 2021 (1)4. SHAME: Drunk Tank Pink

Se con il loro precedente disco, Songs of Praise di tre anni fa, gli Shame si erano fatti notare da parecchia gente, è con il loro secondo che il gruppo è riuscito a convincere pienamente tutti, dal pubblico alla critica. Tra ritmi alla Fall e Wire e un senso della melodia sempre presente (anche se ben nascosto dietro il loro consueto muro sonoro), Drunk Tank Pink rimane uno dei dischi più importanti e da non perdere di questo 2021, non solo per il post-rock d’oltremanica.

Canzone consigliata: Water in the Well

 

top 2021 (5)3. SQUID: Bright Green Field

Quello degli Squid è uno dei dischi di debutto più avvincenti pubblicati non solo nel 2021, ma in generale negli ultimi anni. Dopo aver sentito Bright Green Field, la sensazione è quella di aver ascoltato qualcosa che riesce a travalicare i confini dell’attuale scena post-punk inglese. Una tappa d’ascolto obbligatoria di quest’anno.

Canzone consigliata: Narrator

 

top 2021 (6)2. BLACK COUNTRY, NEW ROAD: For The First Time

Il disco di debutto per eccellenza del 2021, quello da ascoltare a tutti i costi. Non solo il miglior debutto dell’anno, ma una delle opere più importanti pubblicate negli ultimi 365 giorni. Quando il post-punk trova nuova idee e sconfina nel noise ma anche nella musica sperimentale. Se non un capolavoro, siamo comunque da quelle parti.

Canzone consigliata: Instrumental

 

top 2021 (9)1IDLES – Crawler

Il quarto album degli IDLES è il disco della definitiva consacrazione e maturità del gruppo di Bristol. Tra oscure ballate alla Nick Cave (MTT 420 RR) e melodie che proprio non ci si sarebbe mai aspettati da loro (When The Lights Come On), l’album che la band doveva incidere per sopravvivere a sé stessa. Un disco a tratti difficile, nel quale la band comunque non rinuncia del tutto alle sonorità che li hanno fatti conoscere (chiari esempi sono Crawl! e King Snake). Perché in spite of it all, life is beautiful e Crawler è il disco del 2021, ovvero quello più imperdibile di tutti quelli pubblicati quest’anno.

Canzone consigliata: MTT 420 RR

 

Luca Villa

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.