3 album che amerai se ami… Nevermind dei Nirvana

3 album che amerai se ami… Nevermind dei Nirvana

“3 album che amerai se ami…” è la nuova rubrica di BarracudaStyle.com che ha l’obiettivo di farti scoprire nuovi dischi partendo da un album che ami particolarmente.

Nessun consiglio troppo facile o scontato: non sarà mai indicato alcun disco dello stesso artista o dello stesso gruppo e non inviteremo all’ascolto di album facilmente collegabili a quello scelto in partenza.

I Nirvana nel 1991, qualche mese prima che "Nevermind" iniziasse a vendere milioni di copie

I Nirvana nel 1991, qualche mese prima che “Nevermind” iniziasse a vendere milioni di copie

La scorsa settimana abbiamo scelto Into The Wild di Eddie Vedder, oggi invece ti proponiamo i 3 album che amerai se già ami Nevermind, l’album più epocale degli anni Novanta.

 

SUNNY DAY REAL ESTATE – DIARY

Se Kurt Cobain non avesse deciso di farla finita giusto un mese prima della pubblicazione di Diary, siamo sicuri che il cantante dei Nirvana avrebbe davvero amato il debutto dei Sunny Day Real Estate, un’opera piena zeppa di dolore e di lotte interiori cantante da Jeremy Enigk, uno dei più grandi artisti di Seattle. Tra i solchi di Diary si riescono tutt’ora a intravedere le ombre di tutto quello che i Nirvana riuscirono a farci sentire con Nevermind.

Canzone consigliata: Song About An Angel

 

THE STOOGES – RAW POWER

L’epitaffio degli Stooges, prima della reunion del 2003, è uno degli album preferiti non solo di Kurt Cobain, ma anche di gente Steve Jones dei Sex Pistols e David Bowie (dietro il mix del disco). Un disco ulceroso, sporco, malato, autentica pietra miliare non solo per il punk, ma per tutto il rock. Niente è stato più lo stesso dopo Raw Power, proprio come è successo una ventina d’anni dopo con Nevermind.

Canzone consigliata: Gimme Danger 

 

IDLES – BRUTALISM

Anche se l’approccio musicale degli IDLES è molto più brutale di quello dei Nirvana, il fuoco che motiva i cinque inglesi è il medesimo che animava il gruppo di Seattle. Testi taglienti, dove spesso viene affrontato il dolore che ognuno di noi può provare in certi momenti della propria vita. Se c’è un gruppo in grado di incarnare al meglio lo spirito dei Nirvana nel 2022, sono senza dubbio gli IDLES. E Brutalism è forse l’opera con più punti in comune con Nevermind data alle stampe dal gruppo fino a qui.

Canzone consigliata: 1049 Gotcho

Luca Villa

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.