3 album che amerai se ami… Never Mind the Bollocks dei Sex Pistols

3 album che amerai se ami… Never Mind the Bollocks dei Sex Pistols

3 album che amerai se ami…” è la rubrica di barracudastyle.com nata con l’obiettivo di farti scoprire nuovi dischi partendo da un album che ami particolarmente.

Nessun consiglio troppo facile o scontato: non sarà mai indicato alcun disco dello stesso artista o dello stesso gruppo e non inviteremo all’ascolto di album facilmente collegabili a quello scelto in partenza.

I Sex Pistols nel 1977

I Sex Pistols nel 1977

Per celebrare l’imminente arrivo su Disney+ di Pistol, la serie TV dedicata ai Sex Pistols diretta dal grande Danny Boyle, oggi, per la rubrica#3AlbumCheAmeraiSeAmi, abbiamo selezionato i 3 dischi che adorerai se già ami Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols, il primo e unico disco in studio pubblicato dal gruppo inglese nella sua carriera, ovvero uno dei 10 album più importanti della storia della musica.

 

RICHARD HELL & THE VOIDOIDS – BLANK GENERATION 

Black Generation, disco di debutto di Richard Hell con i suoi Voidoids, è una vera e propria pietra miliare del punk rock, corrispettivo americano di Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols dei Pistols. Un disco da riscoprire che merita tanto quanto il debutto del gruppo di Johnny Rotten & Co.

Canzone consigliata: Liars Beware 

 

GREEN RIVER – COME ON DOWN

Anche se probabilmente ai Green River piacevano di più gli Stooges, è indubbio che i Pistols abbiano influenzato, e non poco, il primo EP del gruppo, band dalle cui ceneri sarebbero poi nati i Mudhoney, i Mother Love Bone e – successivamente – i Pearl Jam.

Canzone consigliata: Come On Down

 

GERMS – (GI)

Il debutto dei Germs è uno dei dischi più irriverenti di tutti i tempi. Ogni idea, riff e canzone presente nel disco dei Pistols, qui è estremizzata, diventando un uragano punk hardcore come raramente se ne sono sentiti nella storia della musica. Un disco imprescindibile, tanto quanto Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols.

Canzone consigliata: Lexicon Devil 

 

Luca Villa

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.