3 album che amerai se ami… il debutto delle Wet Leg

3 album che amerai se ami… il debutto delle Wet Leg

3 album che amerai se ami…” è la rubrica di barracudastyle.com nata con l’obiettivo di farti scoprire nuovi dischi partendo da un album che ami particolarmente.

Nessun consiglio troppo facile o scontato: non sarà mai indicato alcun disco dello stesso artista o dello stesso gruppo e non inviteremo all’ascolto di album facilmente collegabili a quello scelto in partenza.

Rhian Teasdale e Hester Chambers delle Wet Leg

Rhian Teasdale e Hester Chambers delle Wet Leg

Se avete già consumato il disco di debutto delle Wet Leg (il miglior debutto del 2022? Probabilmente sì!), siete arrivati nel posto giusto. Perché qui sotto, oltre alla recensione del disco offerta dal podcast Fuori Orario: Not Another Podcast, troverete tre album che amerete senza se e senza ma se già amate il debutto di queste ragazze.

Pronti? Partiamo!

 

SNAIL MAIL – LUSH

Anche se Lindsey Jordan, in arte Snail Mail, è appena più giovane delle Wet Leg, il modo di esprimersi, di guardare il mondo e l’approccio musicale è molto simile a quello del gruppo inglese. Testi che parlano di vita reale, della vita di ogni giorno, anche se Snail Mail per raccontarlo usa chitarre più distorte, alla Sonic Youth, per esprimersi. Comunque sia, se amate le Wet Leg, cliccate senza remore “play” proprio qui sotto.

Canzone consigliata: Pristine 

 

THE BREEDERS – LAST SPLASH

Se negli ultimi mesi vi siete persi tra le tracce del debutto delle Wet Leg, basta andare un po’ più indietro, di circa 30 anni, per trovare un altro disco altrettanto fresco e immediato. Parliamo di Last Splash, il secondo lavoro delle Breeders,  gruppo fondato nel 1988 da Kim Deal dei Pixies e Tanya Donelly delle Throwing Muses. Se non ne avete mai sentito parlare, dopo aver sentito questo lavoro nascerà un amore immediato anche per questo gruppo. Poco ma sicuro.

Canzone consigliata: Cannonball

 

SLEATER-KINNEY – DIG ME OUT

Non potete amare le Wet Leg senza amare Dig Me Out, ovvero uno dei diversi capolavori dati alle stampe negli anni dalle Sleater-Kinney, un gruppo che non ha certo bisogno di presentazioni, una formazione cha ha sicuramente influenzato tantissimo (e che continua a influenzare) le Wet Leg.

Canzone consigliata: One More Hour

LUCA VILLA

Small my table, sits just three.

Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.