Time travel Barracuda New York: alle radici della storia dell’hip hop

Time travel Barracuda New York: alle radici della storia dell’hip hop

BarracudaTimeTravel_NewYork_d2_0037Pochi sono i generi musicali e le sottoculture che possono vantare una data di nascita così certa come quella dell’hip hop. Siamo a New York, negli anni ’70: una nuova tappa del Time travel di Barracuda.

Siamo in una zona periferica nel nord della Grande Mela, lì dove batteva il suo cuore nero: il Bronx. Le sue vie erano animate da manifestazioni nate dal basso, che coinvolgevano i teenager delle due etnie dominanti nell’area: afroamericani e latini.

Si chiamavano Block Party e lì i giovani si sfidavano a colpi di passi di una danza inedita, a sferzate di rime sfrontate, al ritmo di suoni ridotti all’essenziale. Il vero re dei Block Party era lui: Clive Campbell, entrato nella storia come Kool DJ Herc: il padre dell’hip hop.

Dietro due giradischi con i quali mandava in loop i break di pezzi famosi, per creare i suoi famosi Merry-Go-Round, DJ Herc, nel 1972, diede vita a un genere musicale innovativo e una sottocultura che non ha smesso di affascinare con la sua carica di ribellione, di rabbia verso una società iniqua e di grinta genuina.

Da quel 1972 a New York, la storia ha incoronato l’hip hop a cultura metropolitana d’eccellenza, influenzando ogni genere artistico e, non ultima, la moda.

Continuate a seguirci in questo Time travel di Barracuda, un viaggio tra le strade della New York degli anni ’70, alla scoperta dei segreti della Grande Mela, in compagnia di un narratore d’eccezione: Federico Buffa.

Guarda il video sulla Nascita dell’Hip-Hop qui:

http://www.barracudastyle.com/it/federico-buffa-racconta-la-nascita-dellhip-hop/