Time Travel Barracuda: un docufilm con Federico Buffa per scoprire gli anni ’90 di Seattle

Time Travel Barracuda: un docufilm con Federico Buffa per scoprire gli anni ’90 di Seattle

Seattle è detta Emerald City, la città di smeraldo: un soprannome che ha guadagnato grazie ai lussureggianti boschi di sempreverdi che si arrampicano sulle montagne circostanti. Il suo skyline è caratterizzato dal rinomato Space Needle, la torre di 184 metri d’altezza che offre una splendida vista sulla moderna metropoli, sulle insenature del Pacifico, da una parte, e sul lago di Washington, dall’altra.

Rispetto a New York o Los Angeles, le città dove tutto accade, Seattle può essere considerata periferia. Eppure, c’è un decennio in cui qui si scrive parte della storia culturale dell’Occidente. Sono gli anni ’90 e Seattle sta per fornire il palcoscenico a una rivoluzione culturale, sociale ed economica.

La nuova tappa del Time Travel di Barracuda ci porta nei ’90 di Seattle, con uno straordinario docufilm nel quale Federico Buffa ci guida attraverso le fasi più significative di questo periodo e ci fa conoscere i protagonisti del cambiamento.

Il rude e genuino “Seattle sound”, il grunge (Pearl Jam, Nirvana, Soundgarden, Alice in Chains, Temple of the Dog…), nato indipendente nei garage della metropoli, dà il La a un cambio di prospettiva, facendo scoprire un futuro visto (e voluto) dal basso, il ruolo di una donna che è pronta a combattere per distruggere un’ipocrita parità (Riot Grrrls), aziende che pensano a un’altra economia possibile (Starbucks, Amazon, Microsoft…).

Per tutto il decennio, Seattle fornisce un’alternativa anche in campo sportivo. Sotto i canestri dell’NBA, il potere indiscusso dei Chicago Bulls viene messo in dubbio dai Seattle Supersonics che, nel 1996, si scontrano con Jordan e i suoi in finale, sfiorando la coppa e facendo sognare tutta la città.

La Seattle dei ’90 incarna un sogno americano alternativo, indipendente che s’impone con carisma come mainstream e che s’infrange violentemente contro i manganelli e gli scudi antisommossa delle forze dell’ordine durante la conferenza del WTO (30 novembre 1999), mentre Starbucks, Amazon e Microsoft passano dall’altra parte della barricata.

Comunque abbiate vissuto gli anni ’90, un po’ di Seattle è in tutti voi. Lasciatevi, dunque, trasportare dal Time Travel di Barracuda nella Seattle degli anni ’90 , con l’inedito (e imperdibile) docufilm in cui Federico Buffa esplora un significativo pezzo del nostro DNA.

Time Travel Barracuda Seattle: i capitoli del viaggio

  • Capitolo 1: Andrew Wood

  • Capitolo 2: Grunge

  • Capitolo 3: Riot Grrrls

  • Capitolo 4: Robin Layton

  • Capitolo 5: Seattle Sonics

  • Capitolo 6: Gates, Shultz e Bezos

  • Capitolo 7: WTO riots