LE NUOVE BARRACUDA AL TOP D’EUROPA

LE NUOVE BARRACUDA AL TOP D’EUROPA

Le collezioni Barracuda tra Milano e Parigi

Milano ha delle zone belle, è bella con la nebbia, è un po’ una donna con la veletta.
[Ornella Vanoni]

La strada che collega Milano a Parigi, nell’ultimo trentennio, è sempre stata soprattutto quella del fashion, della moda. Dell’essere cool.

Un filo invisibile e una dichiarazione esistenziale – legate ai principi ancestrali della Bellezza – in cui avremo nelle prossime settimane il piacere e l’onore di inserire anche le nostre idee, le nostre collezioni. Le nostre scarpe Barracuda, e i loro fiori all’occhiello.

L’occasione è duplice, e di grande lignaggio.

Prima a Milano, tra il 23 e il 26 Febbraio, durante il “White Milano”, uno degli eventi più attesi della moda milanese del 2018.

Tra gli scorci storici ed evocativi dei poli espositivi di Via Tortona, le emozioni e il movimento di una città iper-dinamica e proiettata verso il futuro si fonderanno con le qualità principi delle nostre creazioni, diramandosi nelle due direzioni ricercate da Barracuda per il suo 2018.

Barracuda_171214_0171_preview

Se da una parte infatti le coloratissime e intriganti Sneakers E-Motion faranno convergere l’attenzione sulla loro anima cittadina – da “runner”, sbarazzina e innocente – dall’altra le Stringate in cuoio rievocheranno nell’immaginario collettivo quella Milano Anni ’70 dai sapori vintage, con il look elegante e snello ispirato alle atmosfere di quell’epoca, come il memorabile “Re Nudo Pop”, il festival psichedelico del 1976 a Parco Lambro.

Poi, alle calende di Marzo, nell’affascinante contorno dei Giardini di Tuileries a Parigi, sarà la volta della “PREMIERE CLASSE”, l’evento parigino dedicato ai trend e agli accessori della prossima stagione.

Un’occasione perfetta per far sfilare su un’ideale passerella internazionale le ultime novità della collezione dedicata alla Donna, fondendo lo spirito giovanile delle Sneakers multicolor e divertenti – dai dettagli cromatici curati nei minimi dettagli – con quello “vissuto” ma mai tramontato delle nostre migliori opere in cuoio, tra casual beatle in pelle e mocassini rock rivestiti di frange e pellicce.

1

Un’operazione di freschezza ed esuberanza unita alla seduzione indiscreta dell’esperienza, ben incastonata tra stringhe e linee armoniche grazie a decorazioni e borchie, dai richiami medievali. Un punto di forza della nostra estetica e del nostro appeal: il rock londinese e il pianoforte di Chopin racchiusi in un unico volto.

Un sentimento dal sapore allo stesso tempo moderno e antico dunque, miscelato con la consueta, maniacale cura dalla produzione casalinga di Barracuda, monumento vivente e di italica tradizione agli indimenticati rituali della Vecchia Scuola, diventati parte integrante di un processo evolutivo sempre al passo con i tempi.

Una caratteristica fondamentale anche per la rappresentanza parigina, interessata a sviluppare concetti suggestivi di energia positiva e costante rivoluzione, variando le fantasie psichedeliche delle proprie sneakers…portandole con orgoglio e consapevolezza in una città, la Ville Lumiere, dove cinema e Libertà hanno preso per la prima volta fuoco e vita.

Se hai avuto la fortuna di vivere a Parigi da giovane, dopo, ovunque tu passi il resto della tua vita, essa ti accompagna perché Parigi è una festa mobile
[Ernest Hemingway]

2