Play This Music Loud #3 | Ottobre 2019

Play This Music Loud #3 | Ottobre 2019
Play This Music Loud #3 | La rubrica di barracudastyle.com dedicata ai tre dischi da non perdere usciti questo mese, più un classico del passato da riscoprire.
Ottobre 2019 | Questo mese parliamo dei nuovi album degli Avett Brothers, dei Replacements e Nick Cave e di un album che usciva esattamente trent’anni fa: Doolittle dei Pixies.

AB

THE AVETT BROTHERS: Closer Than Together

Gli Avett Brothers sono uno dei migliori gruppi americani nati dopo il 2000. In Italia, nonostante una decina d’anni fa il loro nome fosse iniziato a circolare con una certa insistenza, sono ancora poco conosciuti. Un peccato perché il loro nuovo album, Closer Than Together, è l’ennesima conferma di una formazione in grado di sfornare un disco più bello dell’altro. Produce Rick Rubin, come già successo per i loro ultimi lavori in studio.

Canzone consigliata: Locked Up

THE REPLACEMENTS: Dead Man’s Pop

Dead Man’s Pop è un’antologia dei leggendari Replacements composta da quattro dischetti pieni zeppi di rarità, take alternative e pezzi dal vivo. La cosa più interessante del lotto è la parte dedicata a ben cinque pezzi finora inediti incisi nel 1988 con Tom Waits per il disco Don’t Tell a Soul, poi rimasti nel cassetto per oltre trent’anni. Imperdibile.

Canzone consigliata: If Only You Were Lonely

NICK CAVE & THE BAD SEEDS: Ghosteen

Quando si riaffaccia sulle scene uno degli ultimi poeti rimasti, tutto il mondo della musica si ferma. Parliamo di Nick Cave che insieme ai suoi Bad Seeds (anche se a ‘sto giro si sentono poco) torna per un doppio disco molto delicato e intimistico. Nel primo album trovano spazio vere e proprie canzoni, una migliore dell’altra. Nel secondo invece ci sono due lunghissimi brani connessi tra loro da una parte parlata. “I brani nella prima parte sono i figli”, ha detto Cave, “quelli della seconda sono i genitori”.

Canzone consigliata: Bright Horses

PIXIES: Doolittle

A fine settimana i Pixies arriveranno in Italia non per uno, ma per ben due concerti: l’11 ottobre a Bologna e il giorno dopo a Torino. E’ quindi il momento giusto per rimettere sul lettore (o sulla piastra, oppure su Spotify) uno dei loro capolavori (Doolittle) che proprio quest’anno compie trent’anni ma che non ci stancheremo proprio mai di ascoltare.

Canzone consigliata: Wave Of Mutilation

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.