Play This Music Loud #2 | Settembre 2019

Play This Music Loud #2 | Settembre 2019
Play This Music Loud #2 | La nuova rubrica di barracudastyle.com dedicata ai tre dischi da non perdere usciti questo mese, più un classico del passato da riscoprire.
Settembre 2019 | Questo mese parliamo dei nuovi album di Lana Del Rey, Iggy Pop e dei TOOL e dell’epocale Fresh Fruit For Rotting Vegetables dei Dead Kennedys.

LDR

LANA DEL REY: Norman Fucking Rockwell!  

I diversi rinvii del nuovo disco di Lana Del Rey non hanno fatto altro che aumentare a dismisura l’appetito di nuova musica dei suoi numerosi fan. L’album era infatti già pronto da un anno buono ma vuoi per esigenze promozionali legate a chi ora è in cima alle classifiche (l’etichetta di Lana è la stessa della brava Billie Eilish, nuova icona pop) o per ritardi dati da Dio sa che cosa, il sesto lavoro in studio della Del Rey è uscito solamente da qualche giorno. Norman Fucking Rockwell! mette al centro di tutto la seducente ed evocativa voce di Lana mente la produzione di Jack Antonoff (già con St. Vincent e Lorde) riesce ad impreziosire le rarefatte atmosfere alle quali la cantautrice newyorkese ci ha abituati fin dai tempi del suo esordio.

Canzone consigliata: Fuck It I Love You

TOOL: Fear Inoculum

Che li amiate o non li tolleriate, è inevitabile l’ascolto dell’album più atteso della storia recente del rock. Di quale disco stiamo parlando? Naturalmente di Fear Inoculum, il quinto lavoro in studio dei TOOL (occhio, tutto maiuscolo, se no i loro seguaci s’incazzano!). La (lunga) opera convince tra i saliscendi sonori creati dalla sezione ritmica del gruppo (Justin Chancellor al basso e Danny Carey alla batteria) e i possenti riff di Adam Jones. Su tutto si erge la sempre catartica voce di Maynard James Keenan. Dopo 13 lunghi anni, i TOOL sono di nuovo tra noi. Chi l’averebbe mai detto?

Canzone consigliata: Descending

IGGY POP: Free 

Nel corso della sua lunga carriera, Iggy Pop ha spesso depistato il suo pubblico, cambiando a più riprese la traiettoria che tutti pensavano stesse percorrendo. Negli ultimi anni ha prima sfoggiato i panni del crooner in Préliminaires e Après; poi insieme a Josh Homme ha inciso quel gioiello stoner rock di Post Pop Depression. A distanza di tre anni esatti, l’Iguana torna con un disco dalle forti tinte jazz e elettroniche, un’opera a tratti oscura, dove la sua voce risulta ancora convincente, nonostante l’età. Lunga vita a Iggy Pop.

Canzone consigliata: Sonali

DEAD KENNEYDS: Fresh Fruit For Rotting Vegetables 

Il debutto dei Dead Kennedys è uno degli album più importanti di sempre del genere punk hardcore. In Fresh Fruits For Rotting Vegetables tutto gira a meraviglia, dalla fantastica chitarra surf di East Bay Ray fino ad arrivare ai testi di Jello Biafra, veri e propri atti d’accusa contro lo stile di vita americano e il sistema politico statunitense.  Un vero capolavoro, dalla prima all’ultima nota.

Canzone consigliata: California Über Alles

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.