Pearl Jam: la recensione del video concerto al Safeco Field di Seattle del 2018

Pearl Jam: la recensione del video concerto al Safeco Field di Seattle del 2018

I Pearl Jam si sono buttati nella mischia e come altri illustri colleghi (da Bruce Springsteen ai Metallica) hanno condiviso il video integrale di un loro concerto del passato (quello al Safeco Field di Seattle dell’8 agosto 2018).

Pearl Jam Seattle 8.8.2018 Webcast Nugs.tv (8)

Chi l’avrebbe detto che il concerto a Seattle pubblicato in formato video su nugs.tv, il primo dei sette programmati negli Stati Uniti nell’estate del 2018, sarebbe stato tra gli ultimi dei Pearl Jam per almeno tre anni? Nessuno nel 2018 poteva prevedere quello che sarebbe accaduto solo due anni dopo. Back to the Future a parte, lo scorso weekend il gruppo ha reso disponibile in formato integrale il video del loro concerto al Safeco Field di Seattle dell’8 agosto 2018 (il secondo è stato suonato due giorni dopo) – appuntamento che ha radunato fan da tutto il mondo per una buona causa. Quasi tutto il ricavato, infatti, è stato devoluto ad organizzazioni che aiutano i senzatetto della città.

In trent’anni di carriera, il gruppo ha pubblicato video di concerti integrali solamente altre due volte. Live at The ShowBox contiene il concerto della formazione del 6 dicembre 2002 allo noto locale di Seattle mentre Live at The Garden quello suonato al mitico Madison Square Garden di New York l’8 luglio 2003, nel pieno del Riot Act Tour. Live from 8/8/2018 Safeco Field, Seattle, WA fa parte della stessa categoria dei primi due: un concerto integrale, ripreso da undici telecamere in HD e della durata che supera di poco le tre ore. Rispetto ai primi due, al momento per questo non è però prevista alcuna uscita su supporto fisico.

Pearl Jam Seattle 8.8.2018 Webcast Nugs.tv (2)

Alcuni dei momenti migliori di questo nuovo video concerto sono quando Eddie presenta i vari componenti dei Pearl Jam spiegando i lavori che facevano prima di entrare nel gruppo, una grande versione di Throw Your Hatred Down scritta da Neil Young per Mirror Ball, la cover di Help! dei Beatles presentata poco prima di help, help (una delle rarità della serata) e un’intensa versione di Porch che chiude la prima parte dello spettacolo. Non solo, le performance di Again Today (suonata in compagnia della sua autrice, Brandi Carlile, provata anche a Roma poco più di un mese prima, tra la totale indifferenza degli spettatori), la doppietta State of Love and Trust/Breath tratta dalla colonna sonora di Singles, la riuscita cover dei White Stripes We’re Going to Be Friends (con le professoresse delle figlie di Vedder sul palco) e la sempre stupenda Better Man valgono da sole il prezzo del biglietto (che nugs.tv ha fissato sui 15 dollari, parte dei quali saranno devoluti ai senzatetto della città).

Pearl Jam Seattle 8.8.2018 Webcast Nugs.tv (5)

Cosa non convince invece di questo Live from 8/8/2018 Safeco Field, Seattle, WA? Innanzitutto la regia di Blue Leach – già regista di R.E.M. Live, testimonianza dei concerti del 2005 del gruppo di Athens al Point Theatre di Dublino, ma anche di certa roba di gente come Marilyn Manson, Linkin Park e Depeche Mode. Una regia che si limita a cogliere qualche bella espressione dei componenti del gruppo (anche se c’è troppo Vedder, bisogna ammetterlo) e poco altro, penalizzata dalla prima ora e mezza tutta in bianco e nero (hey Blue Leach, non sei Jim Jarmusch, ricordatelo), che migliora quando su Porch il video diventa finalmente a colori.

Chi ha visto i concerti del gruppo dello stesso tour e si ricorda quanto veniva proiettato sui maxi schermi ha già un’idea piuttosto precisa di quanto si può trovare in questa pubblicazione.

Pearl Jam Seattle 8.8.2018 Webcast Nugs.tv (6)

Cosa potrebbe essere andato meglio? Il gruppo avrebbe potuto scegliere un concerto del 2018 migliore di questo – ce n’erano a bizzeffe, già a partire dalla seconda data a Seattle, senza subbio migliore di questa – oppure avrebbe potuto far uscire una specie di antologia sullo stile del DVD Touring Band del 2000 con un video a concerto di quello che al momento è l’ultimo tour della band. Ne saremmo stati tutti più felici. Menzione d’obbligo invece per l’ottimo mix curato da Josh Evans, il co-produttore di Gigaton: raramente si è potuta apprezzare meglio l’interazione tra pubblico e band.

Un’occasione mancata che farà felici solamente alcuni fan del complesso ma che farà storcere il naso al fandom più hardcore del gruppo. Come diceva quel detto? “Piuttosto che niente è meglio piuttosto”. Ecco, Live from 8/8/2018 Safeco Field, Seattle, WA è proprio quel “piuttosto”, nell’attesa di rivedere il gruppo dal vivo – dita incrociate – l’estate prossima con del nuovo materiale, quello tratto dal loro nuovo album in studio pubblicato solo qualche mese fa.

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.