LE NUOVE BARRACUDA STRAIGHTLINES A MILANO

LE NUOVE BARRACUDA STRAIGHTLINES A MILANO

Il Settembre pazzerello è arrivato anche a Milano.

Città postmoderna, tecnologica e fashion. Pietra, cemento e legno a specchiarsi nella nuova Darsena e i Navigli.

Anche New York City nell’estate del 1989, quando l’allore giovane regista statunitense Spike Lee esce con il suo capolavoro “Do The Right Thing”, ha tre capisaldi a definirla: un caldo da diventar matti. Musica hip hop. E sneakers. Alte, belle, colorate.

Con una preoccupazione in comune: le suole e il loro peggior nemico, l’asfalto tanto duro quanto bollente.

Per l’evento “MICAM” dal 17 al 20 Settembre a Milano Barracuda è orgogliosa di presentare il nuovo progetto che si è promesso di annullare qualsiasi dubbio a riguardo, con le sneakers della serie “StraightLines”. L’asfalto non vi sarà mai sembrato così comodo.

Perchè? Facile a dirsi, grazie alla volontà di creare un prodotto ipertecnico capace di mettersi in competizione con i mostri sacri del settore, ma con l’ambizione di indicare una strada diversa da quella della moda imperante.
“Straight”, diritto, non è infatti solo l’aggettivo principe della sinuosità della scarpa, ma nella nostra accezione è soprattutto seguire la propria strada, il proprio IO più essenziale.

21741795_10155162791953335_1192900553_n

Andare dritti verso l’obiettivo, come i protagonisti afroamericani di Lee in “Do The Right Thing”. Affermando la propria interpretazioone dell’essere “cool” personalizzando lo stile delle proprie sneakers, con i megastereo in spalla e “Fight the Power” dei Public Enemy in uscita dalle casse.

Girando per il quartiere – o correndo – con lo sguardo dritto, la testa alta. Non in senso di sfida ma sicuri di ciò che si è, di ciò che si indossa. Ovvero calzando una scarpa che nel “dritto” e nel suo essere lineare “al piede” comprende tutti questi elementi, concretizzati in tomaie con materiali di qualità assoluta ad unire comfort ed efficienza.

Licre strach, tessuti in pvc elasticizzati, fodere sportive super traspiranti. Ma anche pelle e tessuti di cotone molto freschi e leggeri.

I fondi e le suole delle #StraightLines non sono da meno, non temendo concorrenza dopo essere passate sotto le migliori tecniche in circolazione per poterle rendere leggerissime, comode e soprattutto valevoli per tutte le stagioni.

Il fondo, fedele alla nostra idea di autoidentificazione, è stato ridisegnato con linee molto decise e con elementi specialmente identificativi: il battistrada già presentato nella scorsa collezione invernale, il baffo laterale a contrasto, uno spoiler che sovrasta la suola a dare un ulteriore tocco di ricercatezza e riconoscibilità…da Brooklyn  a Milano passando per qualsiasi altra strada.

21741430_10155162791943335_1129802188_n

A chiudere il cerchio, o meglio le straightlines, l’estetica, l’esposizione più evidente del proprio carattere: risultato finale di una lavorazione molto elaborata (laser, stampe serigrafiche, embossed sotto pelle e sotto le licre, cinturini in tpu) le nostre scelte cromatiche sono state indirizzate verso colorazioni chiare come il bianco (in primis), bluette, rosso Ferrari ma anche verdone, grigio, l’arancione simile a quello dei Knicks di cui Spike è fan ed infine il nero.

Tonalità non sempre monocromatiche ma spesso mescolate con tocchi dal colore intenso, a contrastare i colori fluo di alcuni elementi che compongono le tomaie stesse. Una miscela esplosiva, capace di fornire miriadi di alternative per fornire la risposta ad ogni esigenza, ad ogni individualità, ad ogni emozione. “Love is right”, l’amore è giusto nel film di Spike Lee, e porta “straight to the soul of man”, dritte all’anima dell’Uomo.

Fight the Power.

Do the right thing: go straight.

Per la tua strada…con le StraightLines.

Michele Pettene