Jane’s Addiction in dieci canzoni

Jane’s Addiction in dieci canzoni

A questo giro, per la nostra serie #PlaylistForDummies, parliamo di uno dei gruppi più influenti degli ultimi quarant’anni nel mondo del rock, i Jane’s Addiction.

j (2)

I Jane’s Addiction nel 1990

Si potrebbero scrivere centinaia di pagine per cercare di spiegare l’enorme influenza che i Jane’s Addiction, formati a Los Angeles nel 1985, hanno avuto su decine e decine di gruppi che hanno avuto molto più successo (commerciale) del loro. Si potrebbe anche parlare a lungo di come la loro musica abbia cambiato radicalmente il mondo del rock – da quello più alternativo a quello più mainstream.

Certo, si potrebbe scrivere della voce così unica di Perry Farrell, dell’incredibile stile chitarristico di Dave Navarro, delle pazzesche linee di basso di Eric Avery oppure, ancora, del possente e tribale drumming di Stephens Perkins. Perchè no, potremmo anche sviscerare tutte le canzoni contenute nei loro due capolavori – Nothing’s Shocking e Ritual de lo habitual – oppure del loro, seminale, disco d’esordio, omonimo e registrato dal vivo. Si potrebbe anche parlare dei momenti migliori dei due lavori incisi dopo la reunion, avvenuta nel 2003: l’interessante Strays, dello stesso anno, e dello sbiadito The Great Escape Artist, pubblicato esattamente dieci anni fa.

Oppure, per una volta, si potrebbe semplicemente cliccare play qui sotto e farsi lasciare trasportare dalla proposta musicale di uno dei gruppi più importanti del mondo del rock, ora come allora. Perché di band così non è che ne nascano tutti i giorni.

Señores y señoras
Nosotros tenemos más influencia con sus hijos que tú tiene, pero los queremos
Creado y regado de Los Angeles, Juana’s Addicción
Here we go!

Luca Villa

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.