In Search of Darkness, il documentario definitivo sul cinema horror degli anni ottanta

In Search of Darkness, il documentario definitivo sul cinema horror degli anni ottanta

La recensione di In Search Of Darkness, il documentario di David A. Weiner sul cinema horror anni ottanta presentato da Corey Taylor degli Slipknot.

“L’ uomo nero non è morto, ha gli artigli come un corvo, fa paura la sua voce, prendi subito la croce. Apri gli occhi, resta sveglio, non dormire questa notte…”

4

Anche voi negli anni ottanta vi terrorizzavate guardando in TV le gesta dei mitici Freddy Krueger e Jason Voorhees? E’ disponibile da qualche mese un lunghissimo documentario, ben quattro ore, interamente dedicato ai vostri incubi preferiti degli anni ottanta.

Il documentario, diretto da David A. Weiner e presentato dal cantante degli Slipknot, si chiama In Search Of Darkness e presenta tutti i migliori film della Golden Age del cinema horror a stelle e strisce degli anni ottanta.

Ci sono propro tutti, dai due Evil Dead di Sam Raimi ai vari Nightmare, Halloween e Venerdì 13 fino ad arrivare a Cimitero Vivente. Non solo, In Search of Darkness passa in rassegna non solo i cossidetti blockbuster di quell’epoca ma scava nel profondo andando a riscoprire chicche di sicuro interesse come il divertente Dimensione Terrore, il malatissimo Maniac, il perverso Society di Brian Yuzna e il mitico Basket Case di Frank H. Henenlotter. Gli slasher, le gloriose VHS, la moda del 3D e le nudità femminili sono solo alcuni dei temi trattati in questo imperdibile documentario.

Il formato è abbastanza didascalico, forse l’unica vera pecca, e presenta per ogni pellicola presa in esame il trailer e una chiacchierata sul film stesso. E’ un vero piacere, per esempio, vedere Heather Langenkamp (la Nancy Thompson dei primi Nightmare) che incensa Hellraiser – l’esordio alla regia di Clive Barker – oppure Doug Bradley (Pinhead in Hellraiser) che decanta le lodi del primo Halloween, il capolavoro di John Carpenter, padre-putativo di tutte le opere menzionate nel documentario.

In Search of Darkness è un vero e proprio guilty pleasure per tutti gli amanti dell’epoca d’oro dell’horror americano anni ottanta e vedere passare una dietro l’altra alcune delle scene più iconiche dei film che ci hanno più impaurito nelle nostra adolescenza è un vero e proprio colpo al cuore.

Il documentario è disponibile gratuitamente su Prime Video americano, a questo link.

… e non è finita qui. Da qualche giorno è infatti disponibile su 80shorrordoc.com la seconda parte del documentario, incentrata su tutti quei film clamorosamente dimenticati nella prima parte come Chi E’ Sepoloto In Quella Casa?, Maniac Cop e Sotto Shock. Insomma, l’incubo continua.

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.

Tags