CINECULT #7: Duel di Steven Spielberg

CINECULT #7: Duel di Steven Spielberg

CineCult ovvero i migliori film dei più famosi cineasti passati inosservati all’epoca della loro uscita ma che nel corso degli anni sono diventati cult assoluti. Perché Martin Scorsese non è solo Taxi Driver o Toro Scatenato, perché Brian De Palma non dovrebbe essere ricordato unicamente per Scarface o Gli Intoccabili: benvenuti su CineCult.

Duel - Steven Spielberg - 1971 (1)

DUEL
Steven Spielberg, 1971

Prima di E.T., Indiana Jones e Schindler’s List (solo per citarne alcuni) Steven Spielberg ha diretto il sottovalutato e poco conosciuto Duel.

E dir che il progetto, dietro un’ottima sceneggiatura di quel genio di Richard Matheson (Ai Confini della Realtà, L’Ultimo Uomo sulla Terra), era nato come un semplice film televisivo da proporre agli americani in una qualsiasi domenica sera d’estate. Poi Duel venne proiettato in Europa e, in fretta e furia, aggiungendo circa venti minuti in più di girato, si andò a trasformare in un vero e proprio film distribuito nei cinema.

La storia è semplice. Un uomo sta viaggiando per lavoro in auto quando viene invitato al sorpasso da un grosso camion che lo precede: subito dopo il camion sorpassa nuovamente l’automobile dando vita ad un’allucinante sfida che terminerà solamente dopo 89 minuti. 89 minuti nei quali Spielberg crea un folle ed incessante inseguimento stradale al cardiopalma che non dimenticherete tanto facilmente.

Se son rose fioriranno, infatti…

Duel - Steven Spielberg - 1971 (2)

Il mitico Dennis Weaver in una scena di “Duel”

LA SCENA CULT

Il primo, allucinante, sorpasso, nel quale lo spettatore si rende presto conto che il camionista non è un semplice autista ma un pazzo serial killer.

LE CINQUE CURIOSITA’

1. L’inizio del film Jeepers Creepers – Il Canto del Diavolo, che vede i due protagonisti essere tamponati ferocemente da un vecchio furgone arrugginito, è una chiara citazione al film di debutto di Steven Spielberg.
2. Steven Spielberg aveva inizialmente pensato a Gregory Peck per la parte del protagonista.
3. E’ stato il ruolo interpretato da Dennis Weaver ne L’infernale Quinlan a convincere Steven Spielberg che l’attore sarebbe stato perfetto nel ruolo di David Mann.
4. Steven Spielberg era già un fan di Richard Matheson ben prima della realizzazione di Duel. Matheson è, infatti, il creatore di Ai Confini della Realtà, la nota serie televisiva sci-fi americana degli anni cinquanta.
5. Nel corso del film, David Mann (interpretato da Dennis Weaver) guarda per ben 65 volte dallo specchio retrovisore della sua auto.

DOVE SI PUO’ GUARDARE? Il Blu-ray di Duel è disponibile su Amazon.it.

SE TI E’ PIACIUTO GUARDA ANCHEPunto Zero, Driver – L’imprendibile, Grindhouse: A Prova di Morte

Luca Villa