CINECULT #27: Vacation di Harold Ramis

CINECULT #27: Vacation di Harold Ramis

CineCult, ovvero i film passati inosservati all’epoca della loro uscita ma che nel corso degli anni sono diventati cult assoluti.

1983 vacation (1)

VACATION
Harold Ramis, 1983

Ci sono alcuni film americani che in patria sono diventati col tempo autentici cult ma che qui da noi – per un motivo o per l’altro – praticamente non conosce nessuno.

E’ il caso di Vacation, divertentissima commedia sceneggiata da uno dei re della commedia a stelle e strisce degli anni ottanta (John Hughes) e diretta da niente di meno che Harold Ramis, l’Egon Spengler del mitico Ghostbusters di Ivan Reitman. Un duo infallibile per una delle commedie estive più divertenti di quell’epoca.

La storia è semplice. La famiglia Griswold (composta da papà e mamma con una figlia ed un figlio, la classica famigliola insomma) parte per le vacanze. La destinazione è una: il parco divertimenti di Walley World. Durante il viaggio ne succederanno di tutti i colori. Un film ideale per un’afosa serata estiva, perfetta per queste giornate nelle quali la colonnina del mercurio ha superato i 40 gradi.

Una pellicola da riscoprire con un Chevy Chase in grande spolvero.

1983 vacation (3)

LA SCENA CULT

Vacation vanta numerose scene cult, entrate di diritto nell’immaginario collettivo della commedia americana anni ottanta. Una delle migliori e più divertenti scene è quella ambientata a casa dei parenti poveri della famiglia Griswold: tutta da ridere.

LE CINQUE CURIOSITA’

1. Tutto il cast ha lamentato che le scene filmate all’interno del parco divertimento Walley World sono state particolarmente intense. Negli extra del DVD americano, Chevy Chase ha riferito che a causa dei vari giri sulle montagne russe, molti attori hanno vomitato o sono stati poco bene.

2. Il cameo di John Candy, fortemente voluto dal regista Harold Ramis, è stato possibile grazie alle critiche di alcuni spettatori che videro la versione originale del film e considerarono il finale troppo debole. Ramis, d’accordo con la casa di produzione cinematografica, contattò Candy dopo averlo visto in alcuni spettacoli televisivi che l’avevano particolarmente divertito e gli offrì per la (breve) parte un milione di dollari.

3. Vacation ha avuto ben cinque sequel e un divertente remake. Il secondo capitolo – European Vacation del 1985 distribuito da noi come Ma Guarda Un Po’ ‘Sti Americani - è quello (stranamente) più celebre dalle nostre parti al pari di Chrismas Vacation (Un Natale Esplosivo), ovvero la terza parte di questa saga comica.

4. Nella biografia “I’m Chevy Chase… and you’re not!”, scritta nel 2007 Rena Fruchter’s, si apprende che Harold Ramis e Chevy Chase hanno riscritto parte della sceneggiatura originale. All’epoca non vollero che la cosa si sapesse, per non fare indispettire John Hughes, il famoso regista americano che la scrisse nel corso dell’estate 1982.

5. In diverse scene, Chevy Chase indossa una cappellino dei Chicago Bears. L’attore indossa lo stesso cappellino in tutti i sequel della pellicola.

DOVE SI PUO’ GUARDARE? Il film è disponibile su Netflix in versione italiana e in HD.

SE TI E’ PIACIUTO GUARDA ANCHELa Rivincita dei Nerds, Un Biglietto in Due, Una Notte da Leoni

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.