CINECULT #14: Possession di Andrzej Żuławski

CINECULT #14: Possession di Andrzej Żuławski

CineCult, ovvero i film passati inosservati all’epoca della loro uscita ma che nel corso degli anni sono diventati cult assoluti.

Possession 2

POSSESSION
Andrzej Żuławski, 1981

Uno dei film più scioccanti, deliranti, paurosi, minacciosi e censurati che siano mai stati girati, definito da David Lynch come “il film più completo degli ultimi trent’anni“. Di difficile catalogazione, è la pellicola più riuscita di Andrzej Żuławski regista e sceneggiatore polacco scomparso solamente tre anni fa.

Partiamo dalla location di Possession: una gelida Berlino, mai sembrata così terrorizzante prima di questo film. Continuiamo con le interpretazioni: quella di Isabelle Adjani, la sua migliore di sempre, e quella di un Sam Neill in stato di grazia. Passiamo quindi dalla fotografia (a dir poco sublime) e alla colonna sonora (così piena di synth, un vero incubo) e arriviamo, infine, alla trama.

La trama, signori, e che trama. S’inizia con una coppia in crisi e si finisce con l’apocalisse, passando da tradimenti, “bambini” deformi e doppelgänger. Il film del 1981 di Żuławski appartiene senza alcun dubbio alla categoria dei film in grado di farsi ricordare per sempre come Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini oppure Martyrs di Pascal Laugier.

Possession non è solo un film, è un biglietto di sola andata per l’inferno.

Possession

Isabelle Adjani e Sam Neill in una iconica scena di “Possession” (1981)

LA SCENA CULT

La scena davvero indimenticabile di Possession è senz’altro quella ambientata nella metropolitana con protagonista una memorabile Isabelle Adjani. Nonostante i vari premi vinti (miglior attrice a Cannes 1981), l’attrice francese rivelò che proprio quella scena le fece venire gli incubi per anni e che non avrebbe mai più recitato in un ruolo simile.

LE CINQUE CURIOSITA’

1. Il film è stato bannato per anni da diverse nazioni, a partire dall’Inghilterra che lo catalogò come un “film osceno, che nessuno dovrebbe guardare”.

2. In una scena del film si può notare un murale con la scritta “You’re just another brick in the wall” con il simbolo dell’anarchia al posto della lettera A.

3. Anni fa, l’attore Sam Neill rivelò che il ruolo interpretato nel film Possession è il suo preferito di sempre.

4. Possession è il primo film girato in inglese da Andrzej Zulawski.

5. I Giudizi del Dizionario Mereghetti, Morandini e Farinotti sul film sono tutti, curiosamente, negativi.

DOVE SI PUO’ GUARDARE? Il film è disponibile in DVD su Amazon in un’ottima versione integrale. Il video è tratto dalla scansione 4K realizzata per il Blu-ray della The Criterion Collection del 2013: garanzia di qualità.

SE TI E’ PIACIUTO GUARDA ANCHE: Mulholland Drive, Moon, Enemy

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.