CINECULT #12: America Oggi di Robert Altman

CINECULT #12: America Oggi di Robert Altman

CineCult, ovvero i film passati inosservati all’epoca della loro uscita ma che nel corso degli anni sono diventati cult assoluti.

robert altman

AMERICA OGGI (SHORT CUTS)
Robert Altman, 1993

Alcuni dei film più noti di Robert Altman, uno dei più grandi registi del cinema americano, sono stati girati negli anni settanta: Il Lungo Addio, M*A*S*H, Nashville, solo per citare i più noti.

Il regista, nato a Kansas City nel 1925, ha continuato a dirigere film deliziosi fino alla fine dei suoi giorni, prova ne è il riuscito Radio America distribuito solo qualche mese prima della sua morte.

Se però c’è un film che viene fin troppo spesso dimenticato è America Oggi, che invece dovrebbe essere ricordato non solo come uno dei migliori film di Altman ma come una delle migliori pellicole di sempre.

Il soggetto di America Oggi è tratto da alcuni racconti di Raymond Carver contenuti nell’omonimo libro che il regista americano amplia, intreccia e mescola dando vita ad un autentico capolavoro della settima arte. Uno spaccato impietoso della società americana che solo Altman avrebbe potuto dirigere in modo così diretto e viscerale.

Lily Tomlin e Tom Waits in "America Oggi" (1993)

Lily Tomlin e Tom Waits in “America Oggi” (1993)

LA SCENA CULT

La drammatica scena finale (nessun spoiler, tranquilli) che non si dimentica tanto facilmente. Poco ma sicuro.

LE CINQUE CURIOSITA’

1. Il film è stato girato solamente in dieci settimane, nonostante la sua durata superi abbondantemente le tre ore.

2. In preparazione al suo ruolo, Jennifer Jason Leigh passò diverse ore in alcuni uffici dove delle ragazze rispondevano a telefonate erotiche. Tra le varie chiamate che la Leight sentì in diretta, riconobbe due suoi amici registi (dei quali non rivelò mai l’identità).

3. Il cappellino con la X che indossa Robert Downey Jr. durante la scena del barbecue serale proviene direttamente dalla memorabilia del film su Malcolm X diretto nel 1992 da Spike Lee.

4. Laura Dern rifiutò un ruolo che le venne offerto direttamente da Altman mentre una potenziale scena (non girata) con Jennifer Beals è stata scartata dalla sceneggiatura in fase di pre-produzione del film.

5. Magnolia, capolavoro di P.T. Anderson del 1999, presenta diverse similitudini con America Oggi: la location (Los Angeles), la durata (sulle tre ore abbondanti), un’attrice (Julian Moore, presente in entrambi i film). Paul Thomas Anderson non ha mai negato, infatti, di essere un grande fan di Robert Altman.

DOVE SI PUO’ GUARDARE? Il film al momento non è reperibile da nessuna parte, né in formato fisico né sulle varie piattaforme streaming. Il DVD è fuori stampa da diversi anni mentre si sta ancora aspettando la distribuzione del relativo Blu-ray.

SE TI E’ PIACIUTO GUARDA ANCHE: Pulp Fiction, Magnolia, Crash – Contatto Fisico

Small my table, sits just three. Nasce nel 1980 a Reggio Emilia. Crea pearljamonline.it nel 2001 e scrive la prima edizione di “Pearl Jam Evolution” nel 2009 insieme alla moglie Daria. Collabora con barracudastyle.com, hvsr.net e rockol.it, ha collaborato con Rolling Stone e Il Fatto Quotidiano. Continua imperterrito a tentare di trovare “belle melodie che dicono cose terribili”.